Meno sale, più salute: anche per i bambini

Attenzione ai cibi troppo salati: in America il 15% dei bambini ha la pressione più alta del normale.

Arriva dagli Stati Uniti il nuovo allarme relativo ad un consumo di sale troppo alto: e questa volta riguarda i bambini. Il CDC (Centro per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie) ha pubblicato in questi giorni un rapporto. Anche se finora gli studi sulle correlazioni  tra sale, peso e pressione erano pochi, era già noto che ciò che i dati relativi ad adulti e bambini erano molto simili.

Lo studio, condotto in tutti gli Stati Uniti nel periodo compreso tra il 2003 e il 2008, ha riguardato 6200 ragazzi di età compresa tra gli 8 ed i 18 anni.

Dallo studio del CDC emerge che effettivamente i bambini consumano sale in eccesso e nella stessa quantità degli adulti. Inoltre, studi governativi hanno dimostrato che l’effetto negativo del sale sulla pressione aumenta fino a tre volte in presenza di bambini che siano sovrappeso.

Mentre la quantità giornaliera di sale raccomandata per grandi e piccoli non dovrebbe superare i 2,3 milligrammi, pari ad un cucchiaino da tè, il consumo effettivo medio risultante dallo studio è di 3,3 milligrammi : la differenza è all’incirca pari al sale contenuto in un BigMac.

Un altro buon motivo per produrre pane a basso contenuto di sale. Facciamolo per i nostri ragazzi.

Notizia e foto tratte dal sitohttp://www.huffingtonpost.com

 


Comments

Meno sale, più salute: anche per i bambini — 1 commento

  1. Pingback: I panificatori della regione uniti guardano avanti | Panificatori del Friuli Venezia Giulia

Lascia un Commento