Uragano SANDY: distrutta la catena distributiva alimentare con migliaia di camion bloccati

Camion sommersi dall’uragano Sandy

L’Uragano che ha colpito New York e tute le aree circostanti ha messo nuovamente in luce la debolezza strutturale del nostro sistema distributivo moderno, spesso denominato come “yust in time”, che sistematicamente mette in secondo piano le produzioni locali a favore di politiche commerciali globalizzate.

L’HuffPst Food di oggi dà notizia di come l’Uragano Sandy abbia bloccato nelle aree nordEst degli Stati Uniti migliaia di camion destinati ad approvigionare di prodotti alimentari le grandi catene distributive americane. Il blocco distirbutivo potrebbe durare anche più giorni per le difficoltà a ripristinare tutto il complesso sistema logistico del quale la parte in movimento costituisce solo un parziale elemento.

Forti disagi e mancanze sono segnalati nei grandi centri commerciali, ed il pane industriale scarseggia

Un ulteriore problema è ovviamente anche costituito dalle difficoltà di ripristino di strade e ponti che al momento limitano fortemente la percorribilità dei camion.

Un’ennesima dimostrazione di come le produzioni locali possano consentire di superare anche momenti di crisi ed emergenza proprio perchè non hanno bisogno di spostamenti di lungo raggio.

 


Lascia un Commento